AirMalta: confermate tutte le 16 rotte ma... con una riduzione delle frequenze

3' di lettura 23/01/2022 - Air Malta sta consolidando il suo programma di voli per i mesi di gennaio e febbraio riducendo le frequenze su alcune rotte senza tuttavia cancellare nessuna delle 16 rotte che la compagnia aerea opera per questo inverno.

Air Malta sta consolidando il suo programma di voli per i mesi di gennaio e febbraio riducendo le frequenze su alcune rotte senza tuttavia cancellare nessuna delle 16 rotte che la compagnia aerea opera per questo inverno. Questa riduzione, resa necessaria dalla drammatica flessione della domanda nelle ultime settimane a causa dell'emergenza coronavirus, è attualmente molto comune nel settore, soprattutto nell'attuale scenario in cui le compagnie aeree hanno dovuto far fronte a interruzioni di viaggio multiple e senza precedenti.

Finora, a differenza di altre compagnie aeree che operano sulla rotta di Malta, Air Malta non prevede di cancellare nessuna delle sue rotte programmate per questo inverno o per l'estate 2022.

Commentando questo piano, il presidente esecutivo di Air Malta, David G. Curmi, ha dichiarato: "Stiamo prendendo tali decisioni per soddisfare la domanda dei clienti ed evitare di volare con aerei quasi vuoti. Tali valutazioni sono in corso e continueranno fino a quando la domanda non tornerà a livelli più normali. In queste situazioni, dobbiamo essere molto agili e disciplinati finanziariamente per poter regolare la capacità dei posti e concentrarci sull'efficienza per proteggere la nostra liquidità. Dati i tempi senza precedenti in cui stiamo vivendo e le sfide che Air Malta sta affrontando, ottimizziamo continuamente la nostra rete in termini di redditività e liquidità e prevediamo di continuare a farlo senza compromessi".

Il presidente ha aggiunto: "In questo scenario in continua evoluzione, è molto difficile fare previsioni, tuttavia Air Malta si impegna a rimanere un collegamento vitale tutto l'anno con l'Europa continentale non solo per i viaggi e il turismo, ma anche per il trasferimento di carichi urgenti di prodotti medicinali, posta e altri materiali di importazione ed esportazione necessari per i nostri vari settori”.

Roy Kinnear, chief commercial officer di Air Malta ha aggiunto: "In seguito all'aumento della variante Omicron e all'introduzione di blocchi o blocchi parziali e restrizioni di viaggio in gran parte dell'Europa, Air Malta ha registrato un rallentamento delle nuove prenotazioni e ha ricevuto una serie di cancellazioni di viaggi nel periodo festivo e nei mesi di gennaio e febbraio. Le cancellazioni si sono verificate nella maggior parte dei mercati di Air Malta, in misura diversa. Queste tendenze fluttuanti sono state tipiche lo scorso anno con l'apertura e la chiusura dei mercati a seconda dei livelli di minaccia. La combinazione dell'attuale rallentamento delle prenotazioni e dei mesi di gennaio e febbraio naturalmente inferiori alla domanda, ha purtroppo determinato un aumento del livello di consolidamento della frequenza rispetto a quanto precedentemente previsto, ma commercialmente necessario per farlo.

"La maggior parte delle compagnie aeree varia la capacità assegnata durante l'anno poiché gli afflussi turistici di Malta sono altamente stagionali, con l'alta stagione nei mesi estivi da luglio a settembre e la bassa stagione nei mesi invernali da novembre a febbraio. Mentre altre compagnie aeree operano con una capacità significativamente inferiore nei mesi invernali, Air Malta garantisce la connettività con le principali città europee e gli aeroporti chiave tutto l'anno", ha aggiunto Kinnear.






Questo è un articolo pubblicato il 23-01-2022 alle 05:16 sul giornale del 23 gennaio 2022 - 151 letture

In questo articolo si parla di Sara Giudici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cGXv





logoEV
qrcode